La difesa dei diritti
in campo fiscale

IMPORTANTE: Come evitare che la frode IVA di un fornitore ti danneggi

Ho ricevuto nei giorni scorsi un messaggio su Facebook veramente commovente da parte di un imprenditore che mi raccontava con il cuore in mano le sue disavventure fiscali.

Mi sento veramente fortunato che un imprenditore così in difficoltà possa considerarmi un punto di riferimento meritevole di una condivisione di questo tipo. Questo imprenditore non aveva bisogno di una consulenza tributaria, era già ben difeso, però mi diceva che non voleva una soluzione ma solo sentire una vicinanza, un conforto. Io questo conforto ho cercato di darglielo e questo video glielo dedico sperando che possa sentire ulteriormente la mia vicinanza.

Senza fare nomi però questa vicenda la voglio raccontare perché credo che possa essere di aiuto per tutti. Qual è il tema? Viene fuori che un fornitore di questa azienda è implicato in frode carosello.

Che cosa sono le frodi carosello? Sono la più classica delle frodi IVA. Come funziona? Un imprenditore invece che comprare direttamente beni da un fornitore, costituisce un'altra società alla quale fa comprare i beni e che gli rivenderà i beni. Questa società indirettamente posseduta dal medesimo imprenditore, ideatore della frode, è detta "società cartiera", il che non vuol dire che produce plichi di A4 e A3 ma produce carta, nel senso che produce fatture. Il suo compito è ricevere fatture ed emettere fatture. Il problema è che questa azienda nasce con l'obiettivo preordinatamente di non pagare l'IVA, creando così da un lato una frode IVA e dall'altro un turbamento della concorrenza, dal momento che un gruppo di società che non paga l'IVA ha senza dubbio un vantaggio.

Se si architetta una frode di questo tipo in galera si va.

Però qual è il problema? E' che queste società che fanno queste frodi hanno anche dei clienti a valle che sono veri clienti, che davvero vogliono comprare i loro beni e che sono totalmente inconsapevoli rispetto alle frodi compiute a monte dai loro fornitori. Questo è quello che è successo alla persona che mi ha scritto, alla quale peraltro credo perché ho percepito l'autenticità del suo disagio.

Ebbene, che succede se il fornitore della tua azienda viene implicato in una frode carosello? E' molto facile che la Procura della Repubblica e l'Agenzia delle Entrate, ognuna per sua competenza, faccia cadere a pioggia le conseguenze della frode anche a tutte le aziende che hanno avuto l'azienda ideatrice della frode come fornitore. Quali sono le conseguenze? L'IVA su quegli acquisti non detraibili e le sanzioni sono pesantissime, spesso anche il doppio del minimo previsto. Se tu hai comprato 10 mila euro di beni da questo fornitore pazienza, manderai giù il boccone amaro, ma se tu hai comprato centinaia di migliaia di euro o un milione di euro d questo fornitore allora calcola il 22% di IVA e il 200% sull'IVA contestata, qui si chiude l'azienda.

Diventa fondamentale in un contesto del genere poter dimostrare la propria estraneità, ma quanto è difficile dimostrare che non si sapeva niente, di non essere conniventi dal momento in cui si riceve un avviso di accertamento da parte dell'Agenzia delle Entrate? A posteriori è molto complesso.

Nel caso che vi ho raccontato, dell'imprenditore di cui vi dicevo, il PM aveva deciso di archiviare, almeno dal punto di vista penale, la pratica perché evidentemente non ha riconosciuto la frode nell'imprenditore. Ma all'Agenzia delle Entrate questo non è bastato e l'accertamento è andato avanti. Si sa che una cosa è il processo penale e un'altra l'accertamento tributario. L'Agenzia delle Entrate ha deciso di continuare e i giudici le sono andati dietro in primo grado, respingendo il ricorso. Questo imprenditore mi scrive e mi dice: "io sono sul lastrico".

Lo sostengo completamente, lo invito ad andare avanti e far valere le sue ragioni ma al contempo voglio lanciare un messaggio chiaro a tutti gli imprenditori che mi ascoltano: quando tu hai dei fornitori importanti, cioè dei fornitori da cui compri un numero sufficiente di beni da far sì che se qualcuno ti contesta quell'IVA più le sanzioni la tua azienda rischia di chiudere, allora tu di quei fornitori devi fare una radiografia che non finisce più. Prima di impegnarti così tanto con un fornitore devi scaricarti visure, devi scaricare bilanci, devi fare uno screening totale. Devi fare i raggi X a questo fornitore e questa azienda che vuoi avere tra i tuoi fornitori. Devi andare a trovarli e verificare che quell'azienda sia il più possibile sana e onesta.

Non è ovviamente possibile chiedergli se partecipa a frodi carosello perché non te lo direbbe ma devi impegnarti più che puoi a raccogliere il maggior numero di informazioni possibili ed essere il più possibile tranquillo. Anche perché tutta questa attività investigativa che devi fare ti tornerà utile un giorno perché potrai dimostrare che hai fatto tutto quello che potevi per accertare l'onestà del tuo interlocutore, nel caso in cui, nonostante tutte le tue verifica, si dimostrasse non così onesto come speravi.

Questo è il mondo in cui viviamo e queste attenzioni fanno la differenza.