La difesa dei diritti
in campo fiscale

Sei così affezionato alla tua ditta individuale da voler pagare più tasse del dovuto?

Mi contatta dopo aver visto un mio post che sta girando da un po' di tempo su Facebook e che si chiama "Lavoriamo insieme" un mio follower per valutare insieme una possibile collaborazione.

Come sempre capita in questi casi io faccio una telefonata introduttiva per presentarmi e per cominciare a valutare insieme se c'è qualche possibilità di collaborare insieme e così vengono fuori le prime domande: si trattava di una ditta individuale che fattura circa 220 mila euro all'anno e l'imprenditore lamentava che nei mesi da giugno in avanti, cioè quando deve cominciare a pagare le tasse, finanziariamente fatica terribilmente nonostante l'azienda sia in utile.

Allora la mia domanda è stata:

"Senti ma quanto è l'utile a fronte di un fatturato di 220 mila euro?"

"L'utile è circa 65 mila euro"

Al che la mia domanda è stata:

"Ok ma come ditta individuale, se tu hai un utile di 220 mila euro, su quell'utile tu paghi contributi in maniera totale e tasse in maniera totale, indipendentemente che tu l'utile lo prelevi o no. Quindi rischi di avere un esborso veramente importante, oltretutto senza poter godere di alcuni dei benefici dell'srl, quali rimborsi esentasse di varia natura..."

Allora la mia domanda è stata: "si è mai parlato con il commercialista di conferire questa ditta in una srl, cambiare ragione sociale?"

La risposta è stata: "Sì, ne abbiamo parlato ma alla fine mi ha detto che non mi conveniva"

A questo punto, la domanda fondamentale: "ma perché non conveniva? Qual è stata la spiegazione?"

La risposta: "non lo ricordo, allora me l'ha detto ma adesso non lo ricordo"

Allora, che il commercialista avesse ragione o no io non lo so perché non conosco bene la ditta, anche se mi sembrava proprio che ci fossero tutti i presupposti per avere una bella srl ma qui il punto è questo: vogliamo prendere consapevolezza o no del nostro rapporto con il Fisco? Vogliamo continuare a ricevere degli F24 da pagare senza sapere nulla di quello che ci sta dietro?

Oppure vogliamo cominciare a costruire un rapporto consapevole con il Fisco?

Oggi non è più possibile non sapere perché non si sta facendo una srl invece di tenerci la ditta individuale, non è più pensabile andare avanti in maniera così inconsapevole. Le tasse sono altissime e sembra invece che per noi continuino a essere poche. Cambiamo compagnia telefonica per avere uno sconto di 20€ all'anno sul contratto ma non cambiamo ragione sociale magari per risparmiare migliaia di euro perché è troppo faticoso pensarci.

Signori, chi si trova in questa situazione davvero merita un pochino di starci e mi dispiace se ancora pensi "ah, io sono un imprenditore, degli aspetti amministrativi non me ne voglio occupare."

Mi dispiace.

Minimamente, per quello che serve, devi capire.