La difesa dei diritti
in campo fiscale

Ticket restaurant: il pranzo dell'amministratore è deducibile

Caro amministratore di S.r.l. i tuoi pranzi fuori, quando sei in ufficio, le tue pause pranzo che passi al bar sotto l'ufficio piuttosto che al ristorante giapponese o la trattoria dietro l'angolo, sono a carico dell'azienda o li paghi tu direttamente?

Ti fai fare fattura in capo alla tua azienda o li sborsi di tasca tua?

Se li sborsi di tasca tua evidentemente non li deduci, se ti fai fare fattura all'azienda magari li porti in contabilità e li deduci ma attenzione perché nel caso in cui ricevessi un controllo dall'Agenzia delle Entrate il pranzo sotto l'ufficio dell'amministratore difficilmente verrà considerato fiscalmente deducibile.

Qual è la soluzione a questo problema?

La soluzione è che l'azienda attribuisca come benefit ai suoi amministratori i ticket restaurant, cioè un servizio sostitutivo della mensa aziendale, del valore massimo giornaliero di 5,29 €, che diventano 7€ se il ticket è elettronico, quindi garantendo la tracciabilità di tutti i movimenti.

La cosa interessante è che questo ticket è esente da contributi e imposizioni in capo all'amministratore ed è deducibile completamente per l'azienda, persino l'IVA è detraibile.

Allora, sinceramente perché no? Perché rinunciare a questo piccolo beneficio e legalmente dedurre i pasti dell'amministratore e non pensarci più.

Naturalmente lo stesso metodo è sensibile a tutti i dipendenti: si può garantire anche ai dipendenti questo beneficio. Una delle modalità per gratificare i dipendenti, piuttosto che aumentare lo stipendio, che verrebbe gravato da maggiore imposte e maggiori contributi è quello di garantire un ticket giornaliero.